San TRIFONE a Los Angeles (U.S.A.)
San TRIFONE Martire, culto a LOS ANGELES (U.S.A.)
 
Chiesa di San PIETRO - la storia
La Chiesa di San Pietro fu istituita come chiesa di missione per l'assistenza spirituale del popolo italiano, nella primavera del 1904, da Mons. Conaty.
Gli anni tra il 1890 e il 1910 videro la più grande migrazione di massa degli italiani verso gli Stati Uniti. Mentre la maggior parte dei migranti si stabilirono nel Midwest degli Stati dell'Est , molti si trasferirono ad ovest, in particolare in California. Seguendo l'esempio di molti vescovi cattolici della costa orientale, Conaty il Vescovo di Los Angeles, rispose alle necessità pastorali dei nuovi immigrati, stabilendo una chiesa appositamente per loro ", per produrre buoni cattolici secondo la tradizione italiana", come egli stesso scrisse nel documento per la costruzione della Chiesa di San Pietro.
Chiesa (vecchia) di San PIETROLa prima chiesa era una struttura a telaio temporaneo costruito sulla North Spring Street. Padre Tito Piacentini fu il primo pastore. I libri parrocchiali dicono che il primo matrimonio celebrato nella nuova chiesa fu tra Domenico Pagliassotti e Maddalena Aiasso, il 30 agosto 1904, il primo figlio di essere battezzato fu Antonio Zaro il 4 settembre 1904.
Già in quegli anni, tuttavia, il centro della "Piccola Italia" si muoveva più verso la zona di North Broadway e North Hill Street. Una nuova location per la chiesa è stata pensato per essere più conveniente al fine di servire la comunità. La scelta cadde su un grande cappella del cimitero, lungo la North Broadway, che era stata costruita come un memoriale per una persona ricca, tale Andrew Briswalter, morto nel 1885.
[Si deve ricordare che l'area era stata per lungo tempo il luogo di sepoltura diocesano nominato Calvary Cemetery. E 'stato spostato nella posizione attuale in seguito].
Questa cappella del cimitero è stato dedicata e chiamata Chiesa di San Pietro, il 4 luglio 1915, durante il pastorato di Padre A. Bucci che era succeduto a Padre Piacentini, nel 1906, ed è stato parroco fino al 1918. Servì la chiesa parrocchiale per la comunità italiana fino a quando fu distrutto da un incendio il 13 giugno 1944.
Questo primo periodo la chiesa di San Pietro fu caratterizzato da un susseguirsi di molti sacerdoti alla sua guida, la maggior parte di loro solo tra i due ed i tre anni al massimo
(ci fu anche un periodo, 1926-1930, quando la chiesa non aveva pastore titolare, ma fu servita in vario modo dai sacerdoti della comunità salesiana locale). L'eccezione era Padre A. Bucci, che fu parroco per 12 anni. Alcuni dei membri più anziani della comunità lo ricordano ancora.
Questa rapida successione di sacerdoti risulta da una breve occhiata alla lista dei nomi dei primi pastori ed i loro assistenti che hanno servito la Chiesa:
 
SACERDOTI DIOCESANI

1904-1906  Father Tito Piacentini
1906-1918  Father Alex Bucci
1918-1919  Father B. J. Schiapparelli
1919-1923  I due Fratelli, Padre Louis e Innocent Montanari

SACERDOTI SALESIANI
1923-1925: Father Joseph Castagnotto
1923-1925: Father L. B. Galli
1925-1926: Father P. Beccarla
1930-1932: Father Ypres Grall

SACERDOTI CLARETIANI
1932-1932: Father A. Pujol
1932-1935: Father A. Leal
1935-1937: Father U. Julian
1937-1938: Father J. Uriarte
1938-1938: Father Peter Caballer and Father Joseph Gutierrez
1938-1939: Father Eustace Flamenco
1939-1942: Father Basil Frison
1942-1943: Father Louis Bossi
1943-1949: Father Michael Cecere
1949-1951: Father Leonard Cuellar
1951-1954: Father Donatus Larrea

RITORNO DEI SACERDOTI DIOCESANI
1954-1960: Father Salvatore De Vita
1960-1961: Father Lorenzo De Dominici
(1955-1960: Father John Kokot servì St. Peter's Church come pastore assistente)

I SACERDOTI SCALABRINI
1961: La chiesa è affidata ai Padri Scalabriniani che sono a capo della parrocchia fino ai giorni nostri.
 
LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA CHIESA

Quando il vescovo Conaty fondò la Chiesa di San Pietro, nel 1904, desiderò che fosse la chiesa per tutti gli italiani dell'Arcidiocesi. In termini tecnici che è venuto per essere utilizzato in seguito, doveva essere una "parrocchia etnica nazionale". E infatti, anche se è stato originariamente situato in una zona che era conosciuto come "Piccola Italia", perché in gran parte popolato da immigrati italiani, italiani di tutta la città di Los Angeles la ritennero la loro chiesa per il culto e per le celebrazioni comunali.
Gli italiani che si stabilirono a Los Angeles erano migrati da varie regioni d'Italia: grandi masse provenienti da Piemonte, da Lucca in Toscana, da Ischia in Campania, da Bari in Puglia e da varie province della Sicilia.
Tuttavia, divenne presto evidente che il più grande gruppo regionale era composto da Pugliesi. Inoltre, i migranti provenienti da Puglia, molto più di altri gruppi regionali, portarono con loro un attaccamento fedele ai santi patroni delle loro città, come ad esempio, San Vittoriano, San Trifone, Madonna di Costantinopoli, Madonna della Stella, San Giorgio, ecc , così come le tradizioni religiose locali che hanno voluto mantenere anche nella nuova terra.
Il Pugliesi ha trovato ben presto il loro punto di incontro intorno alla chiesa di San Pietro e divenne, per così dire, la spina dorsale della vita organizzativa della parrocchia.

SAN TRIFONE SOCIETY

La "San Trifone Society", nota anche come "Società Cattolica Pugliese Di Beneficenza", è stata fondata nel 1936 come parte della Chiesa Italiana di San Pietro. La San Trifone Society è composta da membri che si dedicano a San Trifone. Molti di loro sono immigrati e/o discendenti da Adelfia-Montrone, della provincia di Bari in Italia.
Lo scopo della Società è quello di celebrare la festa di San Trifone, patrono della loro città natale, Montrone, dove la vita di San Trifone è celebrato con una festa del 10 novembre di ogni anno, il giorno commemora la sua morte ingiusta nel 250 dC San Trifone ha dedicato tutto il suo tempo ed energie a rafforzare la fede dei cristiani. Ha sofferto una morte tortuoso a causa delle sue convinzioni cristiane. I membri della Società San Trifone sono profondamente devoti al loro santo e si sono impegnati a mantenere la loro tradizione viva nella loro nuova patria. La San Trifone Society onora San Trifone con una festa la Domenica più prossima al 10 Novembre. Si comincia con una Messa nella chiesa italiana di San Pietro, di seguito una processione in cui la statua di San Trifone è portata in spalla dai devoti al Santo. La celebrazione continua con una danza cena alla Casa Italiana, con la partecipazione di oltre cinquecento persone.
Questa celebrazione è solo una delle ricche tradizioni italiane ad essere conservate per i nostri figli e nipoti a Chiesa Italiana di San Pietro. I membri della Società San Trifone sono orgogliosi della loro tradizione e grati a Chiesa di San Pietro, dove viene mantenuta in vita.
San TRIFONE Society2003-2004 In alto, da sinistra: Piero Gallidoro, Maria Savino, Tony Macchia, Mike Foschetti, Vincent Foschetti, Cecilia Foschetti, Joe Cici, Maria Bruno, e Giuseppe Campagna. Fila in basso: Franco Rizzi, Pasquale Bruno, Domenico Pagone (il membro più anziano della San Trifone Society), ed il Presidente Onorario Mike Campagna
 
 
Esterno, interno chiesa e San TRIFONE Martire
 
Esterno chiesa
 
Interno - fronte altare
 
 
Vista ingresso chiesa
 
san trifone LA
 
Altre foto sono presenti nella Galleria Fotografica
 
 Fr. LOUIS PIRAN - Parroco della Saint PETER'S Church (dal 2012)
 
Fr. Louis PIRAN
 
 
St PETER'S - Italian Catholic Church
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Address: 1039 N Broadway - Los Angeles, CA 90012-1429 (United States)
 
{googleMaps addr="1039 N Broadway - Los Angeles, CA 90012" label="St PETER'S Church" width=560 height=400 zoom=14}
 

Nota: Il testo di quest'articolo è stato tradotto da un libro realizzato
dalla San TRIFONE Society nell'anno 2004 in occasione del centenario
della fondazione (1904 - 2004), e riportato su questo sito. Le immagini in
bianco e nero sono scansioni di quelle presenti sul libro sopra menzionato.
Sentiti ringraziamenti porgo al Parroco della Comunità Fr. Louis Piran
ed al sig. Robert Wollenweber per la squisita e calorosa accoglienza
nonchè disponibilità verso la famiglia Bisceglie-Scavo, in occasione della visita
presso la Chiesa di San Peter's nel mese di Febbraio dell'anno 2013.

Menu

Strutture ricettive

S5 Box