Storia e culto

Galleria Fotografica - immagini casuali

BILECIK (Turchia): Località a 100 Km da Bursa e a 250 Km da Ankara a vocazione prettamente pastorale. E' molto devota a San TRIFONE. Come tradizione della chiesa ortodossa non ha statue del Santo, ma icone di pregevole fattura, come la presente del XVI secolo e perfettamente conservata (foto a sinistra).

CATTARO (Montenegro): SV. TRIFUN MUCENIK.
La Cattedrale cattolica di San TRIFONE fu fondata nell’809 (in alto, in Cenni Bibliografici, la foto), più volte saccheggiata e ricostruita nel sec. XII in forme romanico-pugliesi; le aggiunte barocche (campanili e atrio) occultano la facciata romanica con rosone, mentre l’abside conserva la decorazione a lesene ed archetti. L’interno è a tre navate su pilastri e colonne marmoree (materiale di spoglio); a destra, presso l’ingresso, sepolcro rinascimentale del vescovo Trifone Bisanti (prima meta del sec. XVI); sopra l’altare maggiore, magnifico ciborio romanico-pugliese (sec. XIV), a forma di baldacchino ottagonale a piani rastremati, con figurine che narrano la vita di San TRIFONE; sotto il baldacchino, pala in argento dorato a rilievi eseguita nel 1440 da un Maestro Hans di Basilea. Dalla navata sinistra si accede alla Sacrestia (vi è murato un archivolto di ciborio della prima Cattedrale) e al Reliquiario, ambiente ornato da Francesco Cabianca nel 1700, contenente il tesoro: oreficerie sacre (sec. XIV-XVII), un sarcofago paleocristiano, quadri di scuola veneta, un polittico firmato da Girolamo da Santacroce.

LOS ANGELES (U.S.A.) :: Grazie alla comunità adelfiese,viene mantenuta alta la tradizione ed il culto di San TRIFONE. Ogni anno la San TRIFONE Society, presieduta da Mike Foschetti ricordano il Santo con festa e processione della statua, a perenne ricordo delle radici. A Novembre dello scorso anno (dal 21/11/1999) nell’ambito della ITALY IN THE WORLD ha ben saputo manifestare i grandi legami, che continua ancora ad avere con la vecchia Patria.

KALUGA-KALUZHSKAYA OBLAST' (Russia) :
Località a circa 150 Km da Mosca.
Chiesa di San Cirillo. Originariamente era una piccola cappella, costruita negli ultimi decenni del 1700. Ha l'altare centrale dedicato a San TRIFONE, con l'icona che rappresenta il Santo Martire con il falco smarrito da Kyris guardiacaccia di Ivan il Terribile, che lo avrebbe giustiziato se non l'avesse ritrovato. Affidandosi al Santo lo ritrovò, costruendo l'originaria cappella.

Menu

SOCIAL

Strutture ricettive

S5 Box